Workshop
Torino - 18 settembre 2016

shadow-ornament

Dal bisogno al sogno

“Trasforma i tuoi bisogni in obiettivi realizzabili”

PORTANDO PENSIERI E AZIONI IN DIREZIONE DEI BISOGNI SI CREA PREOCCUPAZIONE, PAURA E MANCANZA, PORTANDO PENSIERI E AZIONI VERSO I SOGNI SI CREA DESIDERIO, SERENITÀ E ABBONDANZA.

Quali sono i tuoi bisogni?

Avere relazioni sentimentali e sociali appaganti, avere soddisfazioni personali o professionali, avere più tempo libero, avere un reddito che ti consenta di fare sempre quello che desideri?

E quali sono invece i tuoi sogni?

Coincidono sogni e bisogni?

Stai cercando di soddisfare i tuoi bisogni o stai cercando di realizzare i tuoi sogni?

Come interpreti la tua realtà è il fattore dominante dei risultati che ottieni.

Per capire se stai cercando di soddisfare i bisogni piuttosto che i sogni ti basterà semplicemente osservare come formuli i tuoi obiettivi.

Se, davanti ai tuoi obiettivi e desideri, metti la parola “devo”, significa che per te è un bisogno, se invece metti la parola “voglio”, significa che per te è un sogno.

LA LOTTA TRA DOVERE (BISOGNO) E PIACERE (SOGNO)

Ci hanno insegnato che prima viene il dovere e poi il piacere, quindi prima bisogna soddisfare i bisogni e poi i sogni.

Questo programma mentale porta inevitabilmente a vivere di doveri e a soffocare i piaceri.

Il 90 % delle persone vive il dovere e il piacere come due eterni opposti che non s’incontrano mai, e questo genera sovente insoddisfazione generale.

IL BISOGNO

Il bisogno è la mancanza totale o parziale di uno o più elementi che costituiscono il benessere della persona.

I bisogni possono essere di tipo materiale e spirituale e sono sentiti in progressione crescente, sulla base dell’evoluzione personale.

Esistono diversi bisogni da soddisfare da quelli primari come la sopravvivenza, il mangiare, il dormire, sentirci sicuri fisicamente, il vestirci, avere il denaro per vivere, avere un tetto sopra la testa, a quelli secondari come avere un lavoro che ci soddisfi, essere stimati e approvati, vivere relazioni sentimentali e sociali appaganti, avere una buona qualità del tempo libero, vivere nell’abbondanza economica, l’autorealizzazione e l’autostima.

Devi però fare attenzione perché i bisogni possono essere indotti dalla cultura e dalla società.

COME SI CREA IL BISOGNO

I bisogni, sia primari che secondari, possono essere attivati  da stimoli esterni, ma anche da altri stimoli di natura interna.

Nella nostra Società molti bisogni sono creati e stimolati dall'esterno, da mass media, pubblicità, cultura, famiglia, educazione e religione.

Quando riceviamo lo stimolo, si genera in noi una spinta emotiva, un desiderio che aumenta man mano d’intensità fino a creare uno stato di tensione verso l'oggetto del desiderio.

Il bisogno che vuoi soddisfare è tuo o può essere indotto da altro?

Ad esempio vuoi avere relazioni appaganti o devi avere per forza una relazione?
Vuoi un lavoro appagante o devi avere per forza un nuovo lavoro?

PREOCCUPAZIONE E SERENITA’

Qual è lo stato emotivo che provi quando pensi ai tuoi bisogni?
Preoccupazione, paura di non riuscire a soddisfarli, oppure serenità perché sai che ci riuscirai?

È fondamentale per il nostro benessere vivere in equilibrio tra ESSERE, SENTIRE e AVERE, ma quando questo diventa ossessivo, può causare illusione e delusione.

Non sto dicendo che non devi soddisfare i tuoi bisogni, ma ti voglio far comprendere che c’è una strada più semplice per farlo,  che è alla portata di tutti, ma che solo pochi la sanno percorrere.

Agiamo per soddisfare o i nostri bisogni o i nostri sogni, grazie alla spinta dello stato emotivo che proviamo e che vogliamo provare.
I bisogni e i sogni sono solo i mezzi per soddisfare i nostri stati emotivi.

Non sto dicendo che non devi soddisfare i tuoi bisogni, ma ti voglio far comprendere che c’è una strada più semplice per farlo,  che è alla portata di tutti, ma che solo pochi la sanno percorrere.

Se in questo momento sei alla ricerca di una buona relazione sentimentale, e non hai ancora raggiunto il tuo obiettivo, se ne senti il bisogno per essere in equilibrio e perché per la società è necessario averla, probabilmente porti più attenzione al fatto che DEVI averla piuttosto che con chi devi averla.

Questo condiziona le tue scelte che sono dettate dal bisogno e non dal sogno, quindi potresti “accontentarti” di quello che trovi, senza cercare quello che desideri.

Se invece sei alla ricerca di un lavoro appagante perchè il tuo lavoro non ti soddisfa, o non hai un lavoro, e hai bisogno di guadagnare per vivere, probabilmente anche in questo caso porterai più attenzione sul bisogno piuttosto che sul sogno.

Siamo sempre alla ricerca di soddisfare i nostri bisogni, ma possiamo farlo in maniera diversa, iniziando a utilizzare nuovi punti di vista.

Se pensi di DOVER a tutti i costi soddisfare il tuo bisogno, la tua mente si riempirà di preoccupazioni sui risvolti dolorosi che potresti vivere se non lo soddisfi e questo ti porterà ad agire con paura e demotivazione, mentre se tu VUOI soddisfare il tuo bisogno senza sentirne l’obbligo, la tua mente si riempirà di desiderio che ti porterà ad agire con serenità e motivazione.

O ASPETTI O AGISCI

La crescita della tensione e la spinta emotiva generano la motivazione, cioè il passaggio all'azione per soddisfare il bisogno stesso, o la demotivazione se si crede che il bisogno non possa essere soddisfatto, o se non si riesce a soddisfarlo.

Davanti ad un bisogno, o a un sogno,  hai due strade, o aspetti che qualcuno o qualcosa soddisfi il tuo bisogno, oppure agisci per soddisfarlo.

Se vuoi migliorare la qualità del tuo lavoro, o aspetti che arrivi una promozione o che qualcuno ti offra un’opportunità, oppure te la vai a cercare.

Se vuoi migliorare le tue finanze, o aspetti di vincere al superenalotto o un aumento di stipendio, oppure cerchi una nuova attività o un secondo lavoro.

Se vuoi invece avere una relazione appagante, o aspetti che il tuo partner cambi o che bussi alla tua porta la persona dei tuoi sogni, oppure la vai a cercare.

RICCHEZZA INTERNA E RICCHEZZA ESTERNA

Ci sono persone che hanno una relazione e non sono felici, che hanno un buon lavoro e non sono felici, e che hanno i soldi e non sono felici.

Ci sono persone che non hanno una relazione e sono felici, che non hanno un buon lavoro e sono felici, e che non hanno soldi e sono felici.

Perché accade questo?

La felicità è un fatto interiore, l’esteriorità è una conseguenza.

La prima tipologia di persone vive il bisogno della ricchezza esterna per essere felice e per sentirsi accettata e riconosciuta, mentre la seconda vive la ricchezza interna che le permette di essere felice e di sentirsi accettata e riconosciuta a prescindere da quello che avviene all’esterno.

Per vivere serenamente dobbiamo trovare l’equilibrio tra ricchezza interna e ricchezza esterna, ma pochi si ricordano che è la prima che favorisce la seconda e non viceversa.

Quando vivi la ricchezza interna, che significa la piena accettazione di chi sei e delle tue capacità, e la gratitudine per quello che hai, riuscirai a vedere il mondo esterno con occhi diversi che ti consentiranno di attirare la ricchezza esterna.

GUARDIAMO IL MONDO DAL PUNTO DI VISTA SBAGLIATO

Adottando il punto di vista classico, si rischia di diventare schiavi dei nostri bisogni, e la dipendenza limita il nostro agire.

Il vero motivo per cui si agisce non è soddisfare i nostri bisogni, ma per appagare lo stato emotivo che proviamo  e lo stato emotivo che vogliamo provare.

Crediamo che la materia sia il fine della nostra esistenza, mentre è solo un mezzo per soddisfare le nostre emozioni.

Non siamo alla ricerca di persone specifiche, siamo alla ricerca di persone che ci amino e da amare, che ci rispettino e da rispettare.

Non siamo alla ricerca di denaro, siamo alla ricerca di qualcosa che ci faccia vivere bene e serenamente e ci hanno solamente fatto credere, nell’era del consumismo, che i beni materiali fanno la felicità.

I PENSIERI CREANO LA REALTA’

"Ciò che pensi si materializza"

I tuoi pensieri sono focalizzati su preoccupazioni o su desideri?

I risultati che otteniamo sono la conseguenza delle nostre azioni.

Le persone che si preoccupano ...

Se non riescono a realizzare i propri progetti, ne fanno un dramma, non agiscono in maniera costante nella loro direzione, hanno paura di non riuscire e soprattutto hanno paura di perdere qualcosa o qualcuno se non riescono a ottenerlo.

Se non hanno le capacità e le risorse necessarie per realizzare i propri progetti, NON le cercano.

Sono animate da un forte PESSIMISMO, si fermano ai problemi, e non sono alla ricerca  di soluzioni.

Tutto questo crea inazione o azioni animate da poca energia e credo che equivale a un fallimento.

Le persone che desiderano ...

Se non riescono a realizzare i propri progetti, non ne fanno un dramma, cercano il lato positivo, credono che sia stato il meglio per loro se è andata così,  e che sicuramente ci sarà una nuova opportunità.

Se non hanno le capacità e le risorse necessarie per realizzare i propri progetti, le cercano.

Sono animate da un forte OTTIMISMO, non si fermano ai problemi, sono alla ricerca costante di soluzioni.

Il risultato che ottengono non intacca la loro credenza, anzi la alimenta.

È una questione di …

ATTENZIONE

Sono certo che nella tua vita hai ottenuto sia successi che insuccessi, però, come la maggior parte degli esseri umani, anche tu ti ricorderai più di ciò che non hai ottenuto e ciò che ti manca rispetto a quello che hai ottenuto e quello che hai.

La vita, come la natura stessa, è basata sulla dualità, quindi esistono successi e insuccessi, motivazione e demotivazione, felicità e tristezza, coraggio e paura.

È fondamentale essere consapevoli di questo principio perché ti permette di riconoscere i momenti NO e trasformarli, e mantenere, i momenti SI.

Avere il proprio cervello indirizzato sulla mancanza crea inevitabilmente preoccupazione, paura, demotivazione e sconforto, mentre avere il proprio cervello indirizzato sull’abbondanza crea inevitabilmente desiderio, entusiasmo, motivazione e coraggio.

Non ti preoccupare se al momento non riesci a soddisfare i tuoi bisogni o a realizzare i tuoi sogni, con metodo e costanza ci riuscirai, ma per farlo è necessario un cambiamento del tuo punto di vista, del tuo pensiero, del tuo stato emotivo e delle tue azioni.

DA BISOGNO A SOGNO A OBIETTVI REALIZZABILI

I sogni da soli non bastano, è necessario che tu li trasformi in obiettivi realizzabili.

I sogni se non sono trasformati in obiettivi rischiano di rimanere tali.

Non basta esprimere desideri, non basta avere la motivazione, è necessario che ti metta in condizione di agire in maniera costante per realizzarli.

Molte persone non agiscono perché o non ci credono, o hanno troppa paura, o non pensano di avere le capacità per farlo oppure non sanno come farlo.

Qual è il tuo bisogno o sogno?

Avere relazioni sentimentali e sociali appaganti, avere soddisfazioni personali o professionali, avere più tempo libero, avere un reddito che ti consenta di fare sempre quello che desideri?

Che cosa stai facendo per soddisfarlo?

OBIETTIVI DEL WORKSHOP

Qualunque sia il tuo sogno durante il workshop ti aiuterò a comprendere qual è la strada migliore per te, ti aiuterò a creare nuovi punti di vista su come vivi i bisogni e soprattutto scoprirai le dinamiche per realizzare quello che desideri.

LA STRATEGIA

Durante il workshop “Dal Bisogno al Sogno” seguiremo un percorso ben preciso:

  • Relativizzeremo i tuoi bisogni;
  • Analizzeremo i tuoi bisogni sotto un nuovo punto di vista;
  • Definiremo i tuoi sogni;
  • Creeremo insieme la tua strategia personalizzata per realizzarli;

CHE COSA IMPARERAI DURANTE IL WORKSHOP

  • Come identificare i bisogni reali da quelli indotti;
  • Come uscire dalla lotta e dalla fatica;
  • Il principio di abbondanza e mancanza;
  • Come il tuo pensiero crea la realtà;
  • Come trasformare i bisogni in obiettivi realizzabili;
  • La legge del distacco.

Durante la giornata sperimenterai tecniche di consapevolezza, responsabilità, motivazione e azione costante per definire al meglio quello che veramente desideri per te e per la tua felicità, benessere e successo sentimentale, sociale, professionale e finanziario.

vito torgani

Il mio nome è Vito Torgani, sono un ricercatore indipendente, Trainer e Coach, alla ricerca costante di strumenti pratici per aiutare le persone a esprimere il proprio potenziale e migliorare la qualità della vita.

Più che il mio nome e l'attività che svolgo, è importante che tu sappia che cosa posso fare per te e con te.

Io posso aiutarti a comprendere chi o che cosa controlla la tua vita e determina il tuo stato emotivo, e insieme a te percorrerò la strada che ti consentirà finalmente di diventare protagonista della tua realtà

CHE COSA PENSANO DI ME E DEI MIEI CORSI

Capacità di coinvolgere con assoluta semplicità ed efficacia
(Maria Di Costanzo)


“Profondo, semplice e pieno di energia”
(Marina D’Agostino)

Un’esperienza molto interessante e nuova. Un ambiente informale che stimola il dialogo e che aiuta a riflettere. Un ottimo interlocutore in grado si stimolare l’ascoltatore ma soprattutto in grado di ascoltare
(Federico Leva)

“Sempre molto motivante, chiaro, preciso, disponibile ad ascoltare eventuali obiezioni”
(Barbara Martucci)

“Moltissima disponibilità e aiuto. Competenza ed elasticità”
(Walter Biral)

“La condivisione è stata una modalità mai provata. Tutto estremamente emozionante. Da ripetere. Mi sono sentita a mio agio e accettata da tutto il gruppo”
(Federica Massone)

“Bello emozionante, anche se ripetuto varie volte, sempre diverso, costruttivo e arricchente. Grazie, grazie, grazie. Vito è Sensibile e accogliente”
(Grazia Tomaselli)

“Davvero bello, pieno di entusiasmo, passione. Belle le esperienze pratiche..Lo rifarei 1000 altre volte.Persone conosciute TOP. Vito è bravo, empatico e simpatico… spiegazioni chiare”
(Giada D’amico)

“Coinvolgente, emozionante, liberatorio, amichevole. Mi ha aiutato a prendere consapevolezza di me stessa e della mia vita.Abbandonare le paure e comprendere che il mio coraggio è più grande mi ha permesso di tornare a credere in me. Grazie!
Vito sei semplicemente unico, sei una persona splendida. Tutti gli esercizi sono stati utili per arrivare agli obiettivi. Mi hai salvato!”
(Barbara Bruno)

“Un bel gruppo unito, con un obiettivo comune, che collaborando ha ottenuto grandi traguardi. Strumenti utili per affrontare la vita con più gioia e serenità.
Vito è un grande uomo, una grande Anima, che con semplicità e amore ci ha tenuti per mano e accompagnati nel viaggio tra le emozioni”
(Antonella Cicchirillo)

“Due giorni intensi, non sempre semplici, ma mi sono sentita viva.
Vito affronta gli argomenti con molta ironia, è molto empatico e sa entrare in sintonia con i singoli!”
(Marina Cavallero)

“Sei il primo Life Coach che non mi ha innervosito per arroganza e smodata padronanza di sè”
(M)

“Sicuramente una serata piacevole che ti da stimoli e consigli per una vita migliore. La vita è bella!! Degna di essere vissuta a mille!!”
(Stefania – Seminario “I Blocchi Emozionali” – SV Gennaio 2015)

“Coach diretto e efficace, comunque sensibile nel gestire le varie personalità dei partecipanti al corso. Offre un approccio Olistico, con spunti scientifici e trascendentali,  che fortifica il metodo presentato e aiuta nel praticarlo”
(Nicola – Life Coaching – AL Gennaio 2015)

“Mi piace la scelta dell’argomento, com’è stato portato avanti, ottima comunicazione, concetti chiari, tirate le file finali.Complimenti!”
(Silvana – Seminario LIBERI DI CAMBIARE To Gennaio 15)

“Concetti espressi con chiarezza e semplicità. Sei una persona diretta che arriva al cuore”
(Gessica- Seminario LIBERI DI CAMBIARE To Gennaio 15)

“I concetti esposti con semplicità hanno permesso di far passare il messaggio in modo positivo e costruttivo. Grazie”
(Ciro e Sabina – Seminario LIBERI DI CAMBIARE To Gennaio 15)

“Sono rimasta molto colpita dal modo di vedere le cose e dall’esposizione”
(Isabella.)

“Non vedevo l’ora di partecipare al corso. Con entusiasmo ho atteso l’ora della partenza, con altrettanto entusiasmo ho ascoltato, partecipato e condiviso con te e con tutto il gruppo, le tue parole e i tuoi insegnamenti”
(Cristina.)

“Sono stati due giorni intensi che mi hanno portato a sentire, a liberarmi, a non trovare il perché senza porsi una domanda, ma a sentire la chiave di svolta, e andare oltre ad aprire il canale del sentire e del vivere. Grazie a tutti, grazie per avere condiviso con me tutte le più intime emozioni, per esserci posti a nudo in modo umile e senza giudizio, con la volontà di poter aiutare e di voler cambiare
(Chiara.)

“Seminario estremamente efficace nella sua semplicità perchè alla fine le cose semplici sono le più belle e vere. Interessante l’approfondimento sulle paure e su come superarle”
(Gessica – 4 Nov 14)

“Ti ringrazio per i tuoi suggerimenti, ora ho una visione molto più chiara del perchè mi accadono determinati eventi”
(Maria 30 Dicembre 14)

“Mi ha colpito il grado di attenzione posto alle persone. Non siamo qualcuno, ma noi, con un nome, con gli sguardi, con le emozioni.Grazie”
(Roberta 30 Dicembre 14)

“Prima serata, prima esperienza. Interessante, mai noioso.
Molto diverso da ciò che mi aspettavo, quindi ancora più interessante”
(Patrizia 30 Dicembre 14)

QUANDO e DOVE

  • Quando

    Domenica
    18 settembre 2016
    dalle 9:00 alle 18:00

  • Dove

    Hotel Holiday Inn
    Piazza Massaua, 21,
    10142 Torino

  • Posti limitati

    Il workshop è riservato ad un massimo di 30 partecipanti.
    Non perdere l’occasione di imparare come trasformare i tuoi bisogni in obiettivi realizzabili.

    ISCRIVITI ADESSO

QUANTO COSTA PARTECIPARE

Quota standard

147,00 €*

*a persona

Prenota ADESSOQuota Standard

CONTINUA A LEGGERE
PERCHE' HO DELLE SORPRESE PER TE

arrow

Se hai letto fino a qui significa che sei una persona che vuole trasformare i propri bisogni in sogni oppure che hai dei sogni da realizzare e non sai come fare, e in entrambi i casi hai capito l’importanza di cambiare il punto di vista e di avere un metodo per realizzare quello che desideri.

Ho deciso di riservare delle opportunità speciali a chi, entro il 6 settembre 2016, decide di partecipare al Workshop, a chi decide di condividere questa opportunità con un'amica o un amico, che non ha mai partecipato ad eventi PerFormarSi,  e a chi decide di partecipare anche al Corso Esperienziale "Il Potere delle Emozioni" che si terrà il 14/15/16 ottobre 2016.

97,00 € (a persona)

147,00 € (x 2 persone)

Prenota ADESSOEntro 6 settembre 2016

Se vuoi pagare con Bonifico Bancario o altro compila il form che trovi in fondo alla pagina

197,00 € (a persona)

Scopri adesso gli argomenti e gli obiettivi del Corso esperienziale "Il Potere delle Emozioni" del 14/15/16 ottobre 2016

Corso Potere delle EmozioniScopri i vantaggi

Oggetto

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Il tuo numero di telefono (richiesto)

Il tuo messaggio

Commenti